Promozione turistica, valorizzazione territoriale, culturale e sociale

Pacengo

Sommerse nelle acque del lago di Garda, a poca profondità, si trovano le memorie dell'età preistorica.

A Pacengo, tranquillo borgo rivierasco del territorio di Lazise, sono stati rinvenuti i resti di un grande villaggio di palafitte. Il passato di Pacengo e dei paesi limitrofi racconta di commerci e di incontri tra viaggiatori: passava di qui, infatti, la mitica via dell'ambra. Durante la prima guerra di indipendenza italiana Pacengo è stata teatro dello scontro tra austriaci e piemontesi e qualche mese più tardi ospitò Ferdinando di Savoia impegnato nell'assedio di Peschiera del Garda. Circa a metà strada fra Peschiera e Lazise, sta Pacengo, che ha scarsa riviera ed è considerato paesino di transito. E’ tuttavia un centro antichissimo, e lo testimoniano i notevoli e numerosi reperti dell’Età del Bronzo – e i resti di palafitte – ritrovati in zona nel corso del XX secolo. I rinvenimenti paleo-etnologici più importanti sono dovuti al conte Arrigo Balladoro, e provengono dagli scavi eseguiti nel piccolo porto detto Bor. Pacengo è ricordata dalla storia risorgimentale perché qui, il 28 aprile 1848, la brigata Piemonte sconfisse e mise in fuga gli Austriaci, comandati dal generale Wohlgemuth.

'agriturismo "Al Dugale" sito nel mezzo di vigneti ...
Eurocamping Pacengo è situato direttamente sul lag ...
Hotel Lazise albergo Villa Playa direttamente sul ...
Il nostro lavoro si fonda sulla convinzione che le ...